Latest music news

Barezzi Festival: dal 3 al 14 novembre

Barezzi Festival: dal 3 al 14 novembre

November 28, 2016, 9:36 pm

Minimalismo, jazz, rock, elettronica, world music. “È il contemporaneo, bellezza!” viene subito da pensare scorrendo il programma della decima edizione del Barezzi Festival che, dal 3 al 14 novembre, trasformerà i teatri di Parma e della sua provincia nel punto di convergenza dei suoni da tutto il mondo e di quelle mille sfumature della musica di oggi che mantiene vivo un legame con la musica di altri tempi. Brad Mehldau e Joshua Redman, Benjamin Clementine, Teho Teardo ed Elio Germano, Aeham Ahmad sono soltanto le punte di diamante di una line up che ai nomi di primissimo piano della scena musicale internazionale unisce il gusto per la ricerca e l’attenzione per i talenti emergenti. Ospiti d’onore di un importante anniversario che si chiuderà il 14 novembre al Teatro Regio di Parma con il grande concerto di Philip Glass – data unica in Italia, in collaborazione con la Fondazione Teatro Regio di Parma – che, insieme a Maki Namekawa, Jenny Lin e Roberto Esposito, presenterà per la prima volta al pubblico italiano i suoi celeberrimi “20 Etudes”.

Nato a Busseto e cresciuto tra Parma e la sua provincia, il Barezzi Festival prende il suo nome dal mecenate di Giuseppe Verdi, Antonio Barezzi, per celebrare l’incontro fra la musica classica, l’Opera e la musica contemporanea. Nel corso di questi 10 anni il Barezzi Festival ha saputo guadagnarsi l’attenzione del pubblico più attento ed esigente per la qualità e l’internazionalità delle proposte artistiche, offrendo al pubblico rare occasioni di scoperta e di ascolto per i più diversi generi musicali. L’edizione 2016 è dedicata al critico musicale, recentemente scomparso, Vincenzo Raffaele Segreto, fra i primissimi sostenitori del Barezzi Festival.

Anche quest’anno a Casa Barezzi a Busseto verrà consegnato il premio Barezzi ad un artista particolarmente distinto, nel corso della sua carriera, per mecenatismo, ricerca in ambito musicale e impegno sociale.

Tante le attività collaterali del Barezzi Snug - Pause di gusto e ozio che si svilupperanno inoltre nelle giornate del 4 e del 5 novembre Festival fra alcune delle più caratteristiche trattorie, osterie ed enoteche del centro storico di Parma, oltre che tra suggestivi scorci, vicoli, piazze e monumenti.

La decima edizione del Barezzi Festival è sostenuta dagli enti istituzionali locali: Regione Emilia-Romagna, i comuni di Parma, Busseto e Zibello. E’ inoltre sostenuta dalla Fondazione Teatro Regio di Parma, dal Teatro delle Briciole, da Conad – Sapori e dintorni, da Caffè Milani, da Diageo e da Tanqueray, ancora partner ufficiale, dopo la riuscitissima esperienza della passata edizione. Dopo ogni concerto sarà possibile degustare fantastici cocktail a base Tanqueray, il London Dry Gin più venduto al mondo ed inconfondibile per il perfetto equilibrio dei 4 botanicals che lo caratterizzano.

GLI OSPITI

Saranno 2 giganti della scena jazz mondiale, capaci di catalizzare l’entusiasmo dei più raffinati appassionati in ogni angolo del pianeta, ad aprire le danze della decima edizione del Barezzi Festival: giovedì 3 novembre in concerto al Teatro Regio di Parma il pianista Brad Mehldau e il sassofonista Joshua Redman. Considerato uno dei più influenti pianisti degli ultimi 20 anni, Mehldau suona alternando composizioni originali agli standard, oltre a reinterpretare in chiave jazz alcune perle del rock con particolare predilezione per i Radiohead e Nick Drake. Principalmente sassofonista, Joshua Redman suona diversi strumenti e si è formato in modo eclettico, arrivando a studiare anche la musica indonesiana. Figlio del famoso sassofonista Dewey Redman, è cresicuto in un ambiente frequentato da artisti del calibro di Keith Jarrett.

Al centro dello stesso palco, quello del Teatro Regio di Parma, il giorno segue